Coudet: "Getafe squadra intensa e durissima. Errori arbitrali? A volte vanno a favore, altre meno" - RC Celta Vigo Italia

Coudet: “Getafe squadra intensa e durissima. Errori arbitrali? A volte vanno a favore, altre meno”

Domani alle ore 20:00 il Celta Vigo continuerà la sua speranzosa rincorsa all’Europa ospitando a Balaidos il Getafe. Gli azulones vanno a caccia di punti salvezza, mentre i celestes vogliono mettere pressione al Villarreal che giocherà giovedì portandosi a -2. Due squadre che hanno obiettivi diversi ed importanti, con la partita che non si preannuncia una passeggiata. Anche mister Eduardo Coudet ha dichiarato come la gara di domani non sarà facile nella conferenza stampa della vigilia. Di seguito le dichiarazioni più importanti ed il video integrale della conferenza stampa

Sul Getafe: “E’ un avversario che arriva con necessità, durissimo perché già conosciamo il suo modo di giocare, un rivale intenso. Ci prepariamo nel miglior modo a quella che sarà una partita molto dura, intensa e pensando che giochiamo in casa per fare le cose per bene”.

Su Hugo Mallo: “Al 100% no perché ha subito un colpo importante e si era formato un ematoma. E’ stato un colpo molto forte all’altezza del pube molto forte nello scontro col portiere del Villarreal. Contiamo su di lui tra i convocati perché per colpi di questo genere un giorno è tanto tempo”.

Sul se l’obiettivo è pensare partita dopo partita: “Si, l’abbiamo pensata sempre in queste maniera almeno fin da quando ci sono io al comando della squadra. E’ il modo corretto o quantomeno quello che io penso sia corretto, ora l’avversario più vicino è il Getafe, un avversario che viene qui con necessità, ma che viene da molto tempo di lavoro, rispettando l’idea dell’allenatore, che hanno fiducia in quello che fanno. Dobbiamo concentrarci unicamente su questa partita”.

Su Iago Aspas titolare: “Domani decideremo quale sarà l’undici iniziale”.

Sul se gli piacerebbe un progetto a lungo termine: “Non voglio insistere su questo perché altrimenti sembra che diamo più importanza della partita di domani. Si mi piacerebbe poter iniziare un progetto a lungo termine, ma ci sarà il momento in cui ci siederemo e ne parleremo. Ora la cosa più importante è la partita di domani e concentrarci sulla partita che giochiamo in casa, dove vogliamo fare le cose per bene e far sì che i tre punti restino qui”.

Sugli errori arbitrali: “Al di là che ci sia un colpo o no, tutto dipende poi dall’interpretazione dell’arbitro. A volte dal punto di vista dell’interpretazione ti va a favore, altre no. Dipendendo da un’interpretazione, non c’è un concetto tacito, dipendendo da ciò che uno vede. I tocchi di mano saranno sempre qualcosa che genererà polemica, preferisco togliere drammatismo, alcune volte ti va a favore, altre no”

Video conferenza stampa integrale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*