Sogni europei addio: non basta Aspas, un gran Celta perde 4-3 contro il Siviglia - RC Celta Vigo Italia

Sogni europei addio: non basta Aspas, un gran Celta perde 4-3 contro il Siviglia

Niente Europa almeno fino al 2022 per il Celta Vigo, sconfitto 4-3 dal Siviglia nella trentesima giornata di Liga. I celestes disputano una grande prova soprattutto nel primo tempo, ma alla fine la sfortuna e gli errori individuali permettono agli andalusi di vincere la partita e di rientrare in corsa per la Liga. Siviglia che ha avuto anche maggior possibilità di ricambi, mentre il Celta ha pagato l’enorme sforzo fatto nella prima ora di gioco, non potendo sfruttare la panchina. Resta comunque una prova positiva, con la squadra viva fino all’ultimo minuto, rispecchiando in pieno l’idea di gioco di Coudet.

La partita

La gara parte forte fin dalle prime battute e dopo un pericolo di autogol, il Siviglia va subito avanti al 7′ grazie a Koundé che tutto solo colpisce di testa e batte un non reattivo Villar. La risposta del Celta è immediata e prima trova il pareggio su rigore al 20′ con Iago Aspas e poi El Diez in contropiede al 24′ firma il 2-1. Il match resta su ritmi altissimi e si va da una parte all’altra del campo con velocità ed al 35′ il Siviglia ritrova la parità con un tiro deviato da Aidoo da parte di Fernando. Prima della fine del primo tempo, però, Brais Mendez riporta avanti il Celta superando Bono con un tocco sotto dopo essere stato servito splendidamente da Denis Suarez.

Nel secondo tempo, però, è proprio Aidoo a diventare un fattore ed è decisivo in negativo anche sul 3-3 del Siviglia deviando un cross dalla sinistra e togliendo il pallone dalla disponibilità di Aaron, con la sfera che arriva a Rakitic che pareggia i conti. Il Celta ha una nuova occasione per il 4-3, ma Iago Aspas fa la scelta sbagliata ed anziché darla a Ferreyra si chiude in un vicolo cieco, sparando addosso a Bono. Ed alla fine il 4-3 lo trova il Siviglia: Aidoo sbaglia l’appoggio e lo fa rimpallare sul Papu Gomez che si presenta davanti a Villar e decide la gara. A nulla servono gli assalti finali, col Celta che perde anche Ferreyra (possibile rigore su di lui non segnalato), con l’ex Shakhtar che era già entrato per l’infortunato Santi Mina.

Si spengono qui le speranze europee del Celta che ora deve solo cercare di chiudere la stagione nel migliore dei modi. Ci sono ancora 24 punti in ballo e riuscire a conquistarli quasi tutti sarebbe sicuramente un bel modo di chiudere questa stagione per ripartire il prossimo anno con maggior convinzione e fiducia.

Tabellino

RC Celta 3-4 Siviglia FC (20′ rig., 24′ Iago Aspas, 43′ Brais Mendez – 7′ Koundé, 35′ Fernando, 60′ Rakitic, 76′ Gomez)

RC CELTA (4-1-3-2): Ivan Villar; Hugo Mallo, Aidoo, Fontán, Aaron; Tapia; Brais Mendez, Denis Suarez, Nolito (dall’86’ Baeza); Santi Mina (dal 27′ Ferreyra e dall’83’ Fran Beltrán), Iago Aspas. All. Eduardo Coudet

SIVIGLIA FC (4-3-3): Bono; Jesus Navas (dall’86’ Munir), Koundé, D. Carlos, Acuña; Jordan (dal 64′ O. Torres), Fernando, Rakitic (dall’86’ Gudelj); Suso (dal 67′ Gomez), En-Nesyri (dal 64′ De Jong), Ocampos. All. Julen Lopetegui

MVP: Denis Suarez

Arbitro: Alejandro José Hernandez Hernandez

Ammoniti: Iago Aspas (C), Koundé (S), Hugo Mallo (C), D. Carlos (S), Brais Mendez (C)

Espulsi: –

Stadio: Balaidos (Vigo)

Spettatori: a porte chiuse causa COVID-19

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*