Coudet: "Siviglia avversario di spessore. La salvezza non è ancora conquistata" - RC Celta Vigo Italia

Coudet: “Siviglia avversario di spessore. La salvezza non è ancora conquistata”

Per il tecnico argentino finché non c'è la matematica non si potrà parlare di Celta salvo

Lunedì alle ore 21:00 il Celta Vigo ospiterà a Balaidos il Siviglia nella partita valevole per la trentesima giornata di Liga. La vittoria contro l’Alavés per 3-1 ha messo i celestes in un ottima posizione per la salvezza ed addirittura qualcuno sogna un piazzamento in Europa. Tuttavia nel gruppo non si fanno voli pindarici ed anche Eduardo Coudet non vuole sentire parlar altro che di salvezza. In conferenza stampa quest’oggi, il tecnico argentino ha affermato come la salvezza non è ancora matematica e parlare come se si fosse già acquisita è sbagliato. Di seguito le dichiarazioni più importanti del mister.

Sull’infortunio di Araujo: “Lo valuteremo fino all’ultimo momento. Non giocherà dall’inizio, ma vedremo se potrà esserci per darci una mano”.

Su Augusto Solari: “Augusto non è disponibile, sta continuando il suo percorso di recupero”

Sul Siviglia: “Affrontiamo un avversario con dei giocatori di grande spessore ed un allenatore con un’idea di gioco molto buona”.

Sul vincere contro le squadre che sono davanti in classifica: “La sfida è cercare di vincere ogni partita e quella di domani non fa eccezione, cercheremo di fare una buona partita e speriamo di conquistare i tre punti”.

Sulla salvezza: “Fin quando non avremo raggiunto matematicamente l’obiettivo vuol dire che non l’abbiamo raggiunto”.

Sulla formazione: “Io non assicuro minuti a nessuno. Sono i giocatori a guadagnarsi i minuti durante la settimana”.

Sulla classifica: “Le sette squadre che ci sono sopra sono superiori in questo momento. Dobbiamo prepararci bene fisicamente e psicologicamente per affrontarle. Nel calcio non esiste la logica, per questo è lo sport più bello del mondo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*