Un Celta cinico ritrova la strada del successo: Elche regolato 3-1 a Balaidos - RC Celta Vigo Italia

Un Celta cinico ritrova la strada del successo: Elche regolato 3-1 a Balaidos

I celestes interrompono il digiuno di vittorie con una prestazione solida e concreta

Bisognava vincere ed il Celta Vigo lo ha fatto. Contro l’Elche, i celestes si sono imposti 3-1 disputando una partita accorta ed essendo concreti sotto porta. Rispetto ad altre gare, il Celta è stato più cinico e non ha dovuto creare tantissimo per avere ragione degli ilicitanos che ora distano ben undici lunghezze in classifica. Vittoria che permette al Celta di portarsi anche a +9 dalla zona retrocessione, con il Valladolid fermo momentaneamente a 20 punti. Prima della sosta di Marzo, il Celta si giocherà molto e questi tre punti devono essere i primi di un’importante serie.

La partita

A partire bene è, però, l’Elche che dopo 3′ va subito alla conclusione con l’ex Boyé, ma Ruben Blanco è attento e mette in corner. La risposta del Celta arriva all’6′ con un il solito destro a giro di Nolito che Badia è costretto ad alzare sulla traversa. La gara si mantiene su buoni ritmi pur non essendoci grosse occasioni, con le squadre che si difendono bene ed è difficile fare male ad entrambe le difese. Al 33′ è ancora l’Elche a sfiorare la rete con un tiro di Guti dal limite che termina fuori di pochissimo, mentre il Celta risponde al 39′ con una clamorosa occasione fallita da Santi Mina che, dopo una clamorosa sbavatura difensiva dell’Elche, viene messo davanti alla porta da Nolito ed anziché tirare serve Aspas che non riesce a calciare e tutto sfuma. Proprio quando sembra che il primo tempo sia destinato a finire 0-0, il Celta la sblocca al 45′: Iago Aspas imbecca Nolito che serve subito Santi Mina che penetra in area e batte Badia. Non finisce qui perché un minuto dopo ancora Nolito, servito di nuovo da Aspas, mette il pallone sui piedi di Brais Mendez che insacca a porta vuota dopo che l’ex Siviglia aveva attirato il portiere su di sé.

Il doppio colpo celeste sembra essere il preludio ad una ripresa più tranquilla, ma quando non ci riescono gli avversari, è il Celta a mettersi nei guai da solo. Al 50′, infatti, anziché lasciar scorrere il pallone sul fondo, per evitare il corner Ruben combina un pasticcio rimettendo il pallone sui piedi di Carrillo, Murillo si  addormenta e l’ex Leganés serve Rigoni che a porta vuota non sbaglia. Fortunatamente, il Celta non subisce la rete psicologicamente  e non concede altre chance agli ospiti, riuscendo a gestire bene il pallone. Al 63′ arriva l’ennesima svolta con l’ingresso di Augusto Solari per Nolito e l’argentino è subito decisivo cinque minuti più tardi con un bel cross per Santi Mina che batte ancora Badia e chiude la gara.

Non ci sono altre occasioni né da una parte né dall’altra e l’unica cosa da segnalare è l’ammonizione di Iago Aspas all’82’ con il giocatore che era diffidato e, così come Brais Mendez, salterà la sfida con il Valencia. Niente però può rovinare la prima gioia del 2021 per il Celta che tocca quota 29 punti e vede la salvezza un po’ più vicina.

Tabellino

RC Celta 3-1 Elche CF (45′, 68′ Santi Mina, 45’+2 Brais Mendez – 50′ Rigoni)

RC CELTA (4-1-3-2): Ruben Blanco; Hugo Mallo, Murillo, Araujo, Aaron; Tapia; Brais Mendez (dal 76′ Ferreyra), Denis Suarez (dall’89’ Baeza), Nolito (dal 63′ Solari); Iago Aspas (dall’89’ Aidoo), Santi Mina (dal 76′ Fran Beltrán). All. Eduardo Coudet

ELCHE CF (4-4-2): Badia; Gifu, Verdù, Gonzalez (dal 46′ D. Calvo), Mojica (dal 31′ Tete Morente); Josan (dal 27′ Josema), Guti, Marcone, Rigoni; Carrillo (dall’85’ Pere Milla), Boyé. All. Jorge Almiron

MVP: Santi Mina (C)

Arbitro: Ricardo De Burgos Bengoetxea

Ammoniti: Rigoni, Brais Mendez, Ferreyra, Verdù, Iago Aspas

Espulsi: –

Stadio: Balaidos (Vigo)

Spettatori: a porte chiuse causa COVID-19

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*