Coudet: "Prepariamo la partita per vincerla come sempre. Mercato? Sono fiducioso" - RC Celta Vigo Italia

Coudet: “Prepariamo la partita per vincerla come sempre. Mercato? Sono fiducioso”

Il tecnico argentino vede la squadra in forma per la sfida al Granada ed è fiducioso sull'arrivo di altri giocatori dal mercato

Questa sera alle ore 18:30 il Celta Vigo sarà di scena al Nuevo Los Carmenes per affrontare il Granada nella ventunesima giornata di Liga. Ieri, mister Eduardo Coudet ha presentato la gara di oggi in conferenza stampa e naturalmente il tecnico argentino ha voglia di portare a casa il risultato nonostante ci siano un paio di movimenti in entrata ed in uscita da Vigo. Coudet ha infatti parlato anche di mercato, annunciando l’arrivo di altri giocatori, seppur in maniera indiretta. Di seguito le sue dichiarazioni importanti ed il video integrale della conferenza stampa per ascoltare tutte le sue parole

Sui convocati: “Non ci saranno Lucas e Okay e nemmeno Denis Suarez per motivi sanitari, cosa che spiegherà di più il club più tardi. Sia Lucas che Okay stanno definendo le loro situazioni, Denis per motivi sanitari e non si è allenato. Questa è la realtà al giorno d’oggi”.

Sull’aver dato priorità all’attacco e non alla difesa sul mercato: “Non mi preoccupa, ma mi occupo di lavorare per trovare le alternative che possiamo avere. Occuparmi di lavorare con i giocatori che ho e tirare fuori il meglio”.

Sulla partita: “Qui non abbiamo, né cerchiamo, alcun tipo di alibi. Ci siamo preparati nel miglior modo, andiamo ad affrontare un avversario difficile sul suo campo, cercheremo di fare le cose nel miglior modo possibile. Prepariamo la partita come sempre, per vincere. Arriviamo in buona condizione per la partita di domani, con alcune difficoltà che si presenteranno nel corso della stagione. Eravamo al corrente della situazione di Lucas e quello che si è presentato per Okay, ne eravamo al corrente, quello di Denis è stato un imprevisto. Al di là della gente su cui possiamo contare, abbiamo un’indisponibilità in questo caso. Cercheremo di fare una gran partita e, spero, di poter vincere”.

Su Iago Aspas: “Non è che perdiamo fiducia (senza di Aspas in campo ndr.), ma si perdiamo ad Aspas e non è poco. E’ molto importante per il nostro gioco perché a noi serve avere un riferimento importante nel gruppo e vogliamo tenerlo giorno dopo giorno. E’ un ritorno più che importante sotto tutti i punti di vista, è un punto di riferimento nel gruppo. Benvenuto tutto ciò che possiamo avere a disposizione, abbiamo rispettato i tempi che dovevamo rispettare in modo che stia nella miglior forma possibile”.

Su Solari: “Per domani no (giocare 90′ ndr.), lì il campionato si era fermato e veniva da alcuni giorni senza allenarsi, deve riadattarsi agli allenamenti. E’ un giocatore che conosciamo e che conosce il nostro metodo di allenamento, nel momento del bisogno può aiutarci, Per 90′ domani? Non credo, per la prossima settimana non lo so, ma nel calcio è molto tempo”.

Sul mercato: “Non ti posso dire niente del mercato, sono concentrato sulla partita di domani. Rispetto ai movimenti di mercato di questo si occupa la dirigenza ed è molto concentrata su questo, per lo meno su tutto quello che si può fare. Sono occupati, mi lascia tranquillo, sono fiducioso, sicuramente qualche movimento accadrà, bisogna avere fiducia in questo mercato. Normalmente tutto si definisce alla fine, fino a lunedì notte io sarò uguale a voi. Mi piacerebbe dare notizie e farvi stare meno in attesa, ma succede così tutti gli anni in tutti i luoghi ed in ogni mercato. Continuerà ad essere fatto dalla gente che deve farlo nel club e lo sta facendo. Ho la fiducia che andremo a dare buone notizie, sono situazioni a cui siamo abituati, succede tutti gli anni e per me è naturale. Dopo dipende dalle situazioni individuali di ogni giocatore, tanto in uscita quanto in entrata. Ovviamente uno è consapevole di tutto, ma non bisogna smettere di concentrarci sulla partita di domani che è la cosa più importante. A partire dalla fine della partita inizierò a focalizzarmi di più sul tema e ci resterà un giorno o poco più per vedere ciò che accade, domani è una partita importante e devo concentrarmi su questo. La dirigenza, che è l’incaricata nello stare attaccata ai movimenti di mercato e a cose di questo genere, è quella che può continuare a lavorare su questo da qui fino alla fine. Noi dobbiamo concentrarci sulla partita di domani e niente più”.

La conferenza stampa integrale di Coudet

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*