Le pagelle celesti di Getafe-Celta 1-1: Iago Aspas sempre presente, Tapia instancabile. Baeza spaesato, Brais spento - RC Celta Vigo Italia

Le pagelle celesti di Getafe-Celta 1-1: Iago Aspas sempre presente, Tapia instancabile. Baeza spaesato, Brais spento

Ruben Blanco 6: nulla può sul gol di Damian Suarez, poi fa da spettatore per tutta la gara, qualche rinvio sbagliato qua e là.

Hugo Mallo 6,5: molto bene il capitano che difficilmente si è fatto mettere i bastoni tra le ruote da un brutto cliente come Cucurella.

Araujo 6,5: prova di sostanza del messicano che ha difeso bene il pallone sugli attacchi avversari

Murillo 6: il colombiano disputa una buona prova, ma ha rischiato tantissimo nel secondo tempo con un passaggio che quasi mandava in gol il Getafe. Sicuro per il resto della gara.

Olaza 6,5: si guadagna il rigore del pareggio e nel primo tempo le azioni pericolose partono sempre dai suoi piedi. Nel secondo tempo viene tenuto più a bada ed il Celta attacca più dal lato di Emre Mor

Tapia 7: instancabile gladiatore. Anche oggi sempre pronto a mettere la gamba quando serviva… incarna alla perfezione ciò che chiede Coudet ovvero spirito di sacrificio, unione ed aggressività. Top!

Brais Mendez 5: non è sembrato mai davvero in partita, un passo indietro che però ci sta dopo le grandi prove offerte fin qui. Ed anche la stanchezza ha fatto il suo.

Denis Suarez 6: gioca bene per un’ora abbondante, poi la lampadina si spegne e sbaglia troppo, anche a causa della frenesia.

Baeza 4: poco presente in tutta la partita, sembra quasi spaesato. L’ex canterano del Real Madrid si conferma più un giocatore da partita in corso che da titolare. Altra prova fallita, difficile riveda la titolarità contro l’Huesca.

Iago Aspas 6,5: segna il rigore dell’1-1 e poi si sbatte come sempre per tutto il campo. El Diez accende subito la fantasia quando ha il pallone tra i piedi  e dà sempre la sensazione che dai suoi piedi possa nascere qualcosa di pericoloso.

Emre Mor 6: entra al posto di Baeza al 65′ per dare un po’ di brio alla manovra offensiva. Non è ancora al top, ma se ascolterà anche lui Coudet potrà essere devastante.

Okay Yokuslu s.v: entra all’82’ per Nolito per aumentare il peso fisico del centrocampo. Poco tempo per essere valutato

All. Coudet 6: altra partita preparata bene. Rispetto allo 0-0 con Oscar Garcia, il Celta è stato a trazione offensiva per tutta la partita, chiudendo con ben 4 giocatori d’attacco. Così si prova a vincere le partite, senza nascondersi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*