Le pagelle celesti di Celta-Alavés 2-0: Brais Mendez on fire, Tapia solita certezza, Aspas sempre presente - RC Celta Vigo Italia

Le pagelle celesti di Celta-Alavés 2-0: Brais Mendez on fire, Tapia solita certezza, Aspas sempre presente

Ruben Blanco 6,5: non fa molto, ma è straordinario su Joselu ad inizio ripresa, evitando l’1-1

Hugo Mallo 6,5: altra prestazione sicura del capitano che è sempre più in condizione e questo dà sicurezza non solo alla difesa, ma a tutta la squadra.

Araujo 6,5: ad eccezione della sciocchezza commessa ad inizio gara, il messicano è un muro, Contro di lui, l’Alavés può davvero poco

Murillo 6,5: anche per il colombiano una gara fatta di tanta sostanza e di tanti duelli, la maggior parte dei quali vinti.

Olaza 7: il migliore del reparto difensivo. Assist per Brais Mendez in occasione dell’1-0 ed inizia lui l’azione che porta al 2-0. L’uruguaiano è in grandissima condizione

Tapia 7: ormai non fa più notizia. Il peruviano è ovunque, recupera tantissimi palloni ed è lui a servire ad Olaza il pallone da dove parte l’azione del 2-0. ENORME!

Denis Suarez 6,5: primo tempo positivo per l’ex Barcellona, sempre nel vivo della manovra, poi cala nella ripresa non essendo più lucido, sbagliando alcuni appoggi.

Fran Beltrán 6: buona prova per l’ex Rayo che, pur soffrendo la fisicità del centrocampo basco, fa un lavoro discreto quando ha palla tra i piedi.

Nolito 6,5: dai suoi piedi transitano davvero tanti palloni e fa respirare la squadra quando non si riparte in maniera veloce. Gara intelligente di Manuel.

Iago Aspas 7: oggi non ha segnato, ma ha fornito tantissimi palloni e servito l’assist per il 2-0 di Brais Mendez. Che segni o meno non ha importanza, detta sempre legge, dopotutto è un Re.

Brais Mendez 8: il canterano è davvero on fire. Assist contro l’Athletic, gol col Cadice e doppietta oggi, la prima col Celta. Tutto questo condite da prestazioni di alto livello. Brais è tornato ad essere quello che si guadagnò la convocazione con la Spagna

Okay Yokuslu 6: entra subito in partita entrando a venti minuti dalla fine, aggiungendo fisicità a centrocampo.

Miguel Baeza 6: entra al 70′ al posto di Nolito, ma non tocca moltissimi palloni. Una cosa positiva c’è: stavolta niente pali colpiti

Fontán: 6 entra al 75′ al posto di Fran Beltrán ed è sicuro quando ha il pallone tra i piedi

Aidoo s.v: entra nel recupero giocando solo 15”

Emre Mor s.v: entra nel recupero giocando solo 15” e gestendo male l’ultimo pallone della gara, ma il controllo era difficile.

All. Eduardo Coudet 7: quarta vittoria di fila ed ottavo posto in classifica. Questo Celta sa cosa deve fare ed è tutto merito del Chacho che ha finalmente ridato mentalità vincente alla squadra

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*