Coudet: "L'obiettivo è la salvezza, spero di raggiungerla senza far soffrire i tifosi" - RC Celta Vigo Italia

Coudet: “L’obiettivo è la salvezza, spero di raggiungerla senza far soffrire i tifosi”

Il tecnico argentino vuole conquistare la salvezza il prima possibile per evitare agonie ai tifosi

Stasera alle ore 21:00 il Celta Vigo ospiterà a Balaidos il Cadiz nella partita valevole per la tredicesima giornata di Liga. I celestes vengono da due vittorie di fila, ma avere la meglio sui gialloblu, “ammazzagrandi” di questo campionato, non sarà difficile. Mister Eduardo Coudet ha presentato questa partita nella consueta conferenza stampa della vigilia, ecco le sue dichiarazioni ed il video integrale della conferenza stampa.

Sullo sfondare il muro difensivo del Cadiz: “Onestamente non sappiamo come sarà la partita. Ma è vero che nelle ultime partite il Cadiz ha lasciato il possesso palla all’avversario. Cercheremo di mettere in campo ciò su cui abbiamo lavorato durante la settimana per creare occasioni, spero di poter fare gol”.

Sull’importanza che il Celta imponga il suo gioco: “Noi cerchiamo sempre di pensare in ciò che possiamo fare, che giochiamo in casa e che dobbiamo renderci forti come padroni di casa, scenderemo in campo per vincere la partita, sarà di sicuro un avversario difficile, intelligente. Ci adatteremo al tipo di partita che si presenterà”.

Sul calendario intasato: “Il calendario è così e dobbiamo adattarci. Molte volte è ciò che tocca alle squadre durante la settimana. Dobbiamo cercare di maneggiare nel miglior modo questa serie di partite senza deconcentrarci dalla partita col Cadiz. Dobbiamo solo pensare al match di domani e fare le cose per bene”.

Sull’importanza del turnover e sui canterani: “Vedremo chi saranno i migliori in ogni partita, io ho un gruppo di lavoro non veterani e canterani. Per me sono tutti uguali, chi si guadagnerà un posto per giocare lo farà e qui ho sempre detto lo stesso. Non guardo le carte d’identità, le età, le nazionalità. Semplicemente gioca chi sta meglio”.

Su se Dicembre sarà un mese chiave per il futuro: “Non possiamo guardare oltre, dobbiamo concentrarci sulla partita di domani col Cadiz e focalizzarci unicamente su questo. Cercare di fare le cose per bene, fare un buon calcio e crescere come squadra”.

Su se l’obiettivo è la salvezza o si può puntare più in alto: “L’obiettivo è la salvezza ovviamente. E’ l’obiettivo principale con il quale mi ha contrattato come obiettivo esclusivo, ma uno sempre cerca di puntare alla prossima partita nel miglior modo possibile.  In testa mia, mi piacerebbe raggiungere questo obiettivo senza farlo come accaduto durante le ultime stagioni, mi piacerebbe raggiungerlo e fare in modo che la gente, i tifosi del Celta, non soffrano, questo è il mio obiettivo personale”.

Su se Emre Mor può essere protagonista con lui: “Prima di tutto deve mettersi in pari con i compagni. Dopo dipende da lui, dal suo impegno, di adattarsi a qualsiasi cosa dico come faccio con qualsiasi giocatore. Per me non ci sono differenze di alcuni tipo, né in questo caso né in un altro. Tratto tutti allo stesso modo e i posti bisogna conquistarseli. Non posso dire se potrà essere protagonista o meno perché dipende se si conquista un posto o meno. Questo porterà alla partecipazione o meno in una partita di qualsiasi giocatore”.

Video conferenza stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*