Le pagelle celesti di Celta-Villarreal 1-1: Aidoo insuperabile, Galhardo elettrico. Denis brilla poco, Dituro croce e delizia - RC Celta Vigo Italia

Le pagelle celesti di Celta-Villarreal 1-1: Aidoo insuperabile, Galhardo elettrico. Denis brilla poco, Dituro croce e delizia

Dituro 6,5: si riscatta dopo la papera sul gol del Villarreal con tre splendide parate che tengono su il Celta tra il primo ed il secondo tempo.

Kevin 6,5: soffre moltissimo Trigueros e Pedraza nel primo tempo, riuscendo poi a prendere le misure nel secondo tempo e andando anche a dare una mano in fase offensiva.

Aidoo 8: prestazione superlativa del ghanese che è un vero e proprio muro, non facendo passare anima viva dalle sue parti, ricorrendo anche alla fisicità. Chiude la gara anzitempo a causa di un problema fisico che si spera non sia grave.

Murillo 5: confuso e non molto di aiuto ad Aidoo che deve fare tutto da solo. Sarà pure sfortunato, ma dalla sua spizzata nasce la carambola aerea che porta al gol il Villarreal.

Javi Galán 6: come Kevin, anche lui soffre molto sulla sinistra le scorribande del Villarreal nel primo tempo, migliorando nella ripresa. Offensivamente non riesce a dare quello che aveva dato contro il Barcellona.

Fran Beltrán 6: più appannato del solito stavolta e rischia di far segnare il 2-0 al Villarreal passando in pallone a Dia sulla linea di fondo, e solo Dituro gli evita un voto più basso.

Brais Mendez 6,5: si fa trovare prontissimo sulla pessima respinta di Rulli, segnando la rete che sigilla una buona prestazione soprattutto nella ripresa, mentre nella prima parte non si era fatto vedere molto.

Denis Suarez 4: molto fuori dal gioco, tantissimi errori tecnici tra primo e secondo tempo. Denis brilla pochissimo e uno come lui non può giocare così sottotono.

Nolito 5,5: non bene il gaditano, pericoloso solo in un’occasione. Poteva fare sicuramente qualcosa in più, lo sa anche Coudet che lo sostituisce dopo appena un’ora di gioco.

Santi Mina 5: non è ancora al top e si vede. Non tocca quasi mai palla nel primo tempo e non è mai pericoloso, giusto farlo uscire dopo il primo tempo.

Iago Aspas 5: eccezion fatta per il tiro di pochissimo fuori dopo l’1-1, Aspas fa poco e commette alcuni errori in fase di impostazione che potevano costare carissimo.

Araujo 6: un netto miglioramento rispetto a Murillo, con il messicano che fa sentire la sua presenza in campo tanto in difesa quando in attacco, andando anche al tiro. Araujo sta bene e si vede, con il messicano che si prenota un posto da titolare contro l’Alavés

Thiago Galhardo 7: il suo ingresso vivacizza una fase offensiva che sembrava morta. Delizioso il tacco per la conclusione di pochissimo a lato di Aspas, fa a spallate coi difensori, cerca di far salire la squadra portando su di sé tanti uomini, conquista fallli e rimesse laterali. Che prestazione del brasiliano! Contro l’Alavés merita di iniziare dal 1′.

Cervi 5,5: dai suoi piedi parte l’azione dell’1-1 ricamando un buon pallone per Fran Beltrá, poi non lo si vede molto. Sicuramente è più presente però in campo.

Fontán 6: entra al posto di Aidoo per gli ultimi 10′ più recupero e lo fa abbastanza bene, difendendo in maniera sicura.

Okay s.v: entra all’85 per Fran Beltrán per rafforzare il centrocampo. Poco tempo per valutarlo

Coudet 6: mandare Mina in campo ancora convalescente è stato un errore, fortuna che il Chacho se n’è accorto e con i cambi ha cambiato la partita. Questo gli porta la sufficienza, ma la partita la si stava perdendo anche per colpa sua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*