Brais Mendez salva un Celta ancora troppo generoso: con il Villarreal finisce 1-1 - RC Celta Vigo Italia

Brais Mendez salva un Celta ancora troppo generoso: con il Villarreal finisce 1-1

Manca ancora molto al Natale, eppure il Celta Vigo continua a dimostrare una generosità senza pari come se fossimo già in periodo di festa, regalando gol e tempi agli avversari. E’ quanto accaduto anche oggi contro il Villarreal nella quattordicesima giornata di Liga, con i celestes che hanno regalato tutto il primo tempo al Submarino Amarillo, oltre al gol del vantaggio. Nella ripresa le cose sono fortunatamente cambiate ed il Celta l’ha pareggiata, ma è chiaro che così non va affatto bene, senza contare che la zona retrocessione dista solo 2 punti. C’è bisogno di equilibrio e di continuità di rendimento, altrimenti sarà dura portare a casa i 3 punti.

La partita

La partita inizia su ritmi abbastanza blandi, con le squadre che si studiano prima di gettarsi all’attacco, anche se ci sono molti contatti, tant’è che al 17′ Santi Mina riesce già a farsi ammonire. Al 24′ arriva la prima occasione del Villarreal con un colpo di testa di Peña parato facilmente da Dituro ed un minuto dopo risponde il Celta con il destro a giro velenoso di Nolito che costringe Rulli a mettere in corner. Al 27′, però, arriva il solito regalo del Celta: da un cross dalla sinistra, il pallone vola in area di rigore e dopo due sponde di testa finisce tra le mani di Dituro che, tuttavia, se lo lascia scappare, Parejo racoglie e serve Alberto Moreno che a porta vuota sulla linea non può sbagliare.

Il gol manda in confusione il Celta e nel finale di primo tempo il Villarreal sfiora in raddoppio in due occasioni, prima al 42′ con Trigueros e poi al 44′ con Dia, ma in entrambi in casa Dituro è un muro, con il portiere argentino che riscatta la papera sull’1-0. Nella ripresa entrano Araujo e soprattutto Thiago Galhardo, con il brasiliano che cambia la partita, apportando maggior pericolosità. Al 55′ è Nolito ad essere pericoloso con un tiro all’altezza del dischetto, ma la sua conclusione viene deviata in angolo. Dietro, invece, il Celta barcolla ancora è Dituro è bravo a fermare in due tempi la conclusione di Manu Trigueros.

Al 67′ ci prova addirittura Araujo a pareggiare i conti con una bordata da posizione defilata, ma il tiro termina largo alla sinistra di Rulli. Sembra un altro pomeriggio buio per il Celta, ma al 72′ arriva il gol del pareggio: Cervi ricama per Fran Beltrán che va alla conclusione dalla lunga distanza, Rulli respinge male e Brais Mendez sfonda la porta, con l’arbitro Alberola Rojas che conferma la rete dopo un check con il VAR. Spinti dall’entusiasmo di Balaidos, i celestes sfiorano subito il 2-1 con Iago Aspas che, messo davanti alla porta da uno splendido tacco di Galhardo, calcia di sinistro, con il pallone che termina fuori di pochissimo.

Negli ultimi 10′ minuti saltano un po’ gli schemi con entrambe le squadre che provano a vincerla, ma alla fine riescono a creare pochissimo e la gara si chiude in parità. Un pareggio che scontenta tutti, con il Celta che non riesce a ritrovare un successo che manca ora da 4 partite, mentre il Villarreal continua a non vincere lontano da casa. I celestes devono trovare subito un antidoto alla loro generosità, altrimenti sarà l’ennesima stagione sofferta.

Tabellino

RC Celta 1-1 Villarreal CF (72′ Brais Mendez – 27′ Moreno)

RC CELTA (4-1-3-2): Dituro; Kevin, Aidoo (dal 79′ Fontán), Murillo (dal 46′ Araujo), Javi Galán; Fran Beltrán (dall’85’ Okay); Brais Mendez, Denis Suarez, Nolito (dal 63′ Cervi); Santi Mina (dal 46′ Thiago Galhardo), Iago Aspas. All. Coudet

VILLARREAL CF (4-1-4-1): Rulli; Foyth (dall’83’ Aurier), Albiol, Pau Torres, Pedraza; Iborra; Peña (dal 69′ Yeremi Pino), Parejo, Trigueros (dal 69′ Moi Gomez), Moreno (dall’83’ Chukwueze); Dia (dall’83’ Mandi). All. Emery

MVP celeste: Aidoo

Arbitro: Javier Alberola Rojas

Ammoniti: Santi Mina (C), Foyth (V)

Espulsi: –

Stadio: ABANCA-Balaidos (Vigo)

Spettatori: 10.086

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*