Coudet: “Non siamo Aspas-dipendenti ad oggi. Lavoriamo per essere sempre protagonisti” – RC Celta Vigo Italia

Coudet: “Non siamo Aspas-dipendenti ad oggi. Lavoriamo per essere sempre protagonisti”

Il tecnico argentino ha parlato alla vigilia della sfida contro il Valencia. Per Coudet la squadra non dipende più al 100% da Aspas che sarà assente

Domani alle ore 18:30 il Celta Vigo sarà di scena al Mestalla per affrontare il Valencia nella partita valevole per la ventiquattresima giornata di Liga. I celestes sono in un momento molto positivo e vanno a caccia di tre punti pesanti dopo averne preso uno a Madrid contro l’Atleti. Nel tardo pomeriggio ha parlato mister Coudet che ha presentato questa partita, di seguito le sue dichiarazioni più importanti ed il video integrale della conferenza stampa per poter ascoltare tutte le parole.

Sul Valencia: “Hanno anche molti giocatori e molto buoni. La realtà è che hanno avuto una settimana molto movimentata per quello che si è potuto sapere. E’ il calcio e non si sa mai come si può reagire dopo una settimana così. Hanno dei buoni giocatori e bisogna prendere le giuste contromisure, quei giocatori possono svegliarsi in qualsiasi momento. Bisogna sempre prendere le giuste precauzioni, come dico sempre, pensando a noi”.

Sull’essere dipendenti da Aspas: “Stiamo migliorando riguardo la dipendenza da lui. Ciò non vuol dire che non sia un giocatore determinante ed il più forte della rosa, questo è indiscutibile. Ad oggi la squadra non mi sembra dipendere al 100% da Aspas, questo ci aiuterà molto a prepararci nel miglior modo possibile. E’ chiaro che ci mancherà e mi piacerebbe averlo con noi non solo per una questione calcistica, ma anche per quello che significa per noi, per il gruppo. Cercheremo di fare la miglior partita possibile per far sentire di meno la sua assenza e sostenere l’idea che è quella di imporci in ogni partita. Speriamo di poter portare a casa i tre punti, ci siamo preparati per quello”.

Sulla titolarità di Solari e Ferreyra: “E’ una possibilità, è una possibilità. Sono già passate un paio di settimane, 15-20 giorni nel calcio sono tanti. La prima settimana che ne parlavamo, avevano bisogno di adattarsi al lavoro per avere più tempo da lavorare insieme a noi. La possibilità esiste”.

Sulle assenze che potrebbero modificare il sistema di gioco: “Cambiare il sistema di gioco non ti assicura nulla e non modificarlo non ti assicura nulla. Arriviamo da un modo di giocare che ci ha fatto ottenere buoni risultati, credo io, e noi ci sentiamo comodi. Dopodiché noi andremo ad adattarci a ciò che chiede ogni partita. Non importa il modo in cui abbiamo iniziato una partita, nelle varie sfide abbiamo cambiato sistema durante l’incontro. Dipende da come iniziamo e se abbiamo le caratteristiche per giocare in un certo modo. Contro l’Huesca non abbiamo avuto i giocatori per giocare allo stesso modo. Quando ci sono delle difficoltà, e non possiamo contare su tutti, dobbiamo effettuare delle modifiche, vedremo domani”.

Sulla coesistenza Santi Mina-Ferreyra: “Tutti i giocatori sono compatibili svolgendo diversi compiti. Tutti possono giocare insieme per me, senza problemi. E’ una questione di capire la gara e i differenti compiti per fare in modo che la squadra giri”.

Sul se il Celta gioca già come vuole lui: “Si può sempre migliorare, lavoriamo ogni settimana per questo, a volte sono ripetitivo. Diventa più facile per noi quando abbiamo tutti. Quando non lo facciamo, ci adattiamo. Sempre pensiamo a migliorare e che le cose vadano per il meglio. E’ l’idea, sostenere un modo di giocare e cercare di migliorarlo dopo ogni settimana”.

Sul se si aspetta che il Valencia lì aspetti: “Sono state partite che, almeno nelle ultime volte, si sono presentate in questo modo. Lavoriamo sempre per essere protagonisti in ogni partita, non so quale gioco cercherà di fare l’avversario. Cercheremo di adattarci nel miglior modo possibile”.

Sul se ha proposto alla squadra la sfida di vincere senza Aspas: “Noi ci prepariamo per vincere ogni settimana, con o senza Iago, ci prepariamo allo stesso modo. E’ un giocatore determinante, il più importante che abbiamo. L’idea è, spero, di poter portare a casa i tre punti”.

Video integrale conferenza stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*