La prestazione c’è, il risultato no: sconfitta beffarda per il Celta a Siviglia – RC Celta Vigo Italia

La prestazione c’è, il risultato no: sconfitta beffarda per il Celta a Siviglia

I celestes sconfitti 4-2 dal Siviglia nel finale dopo aver giocato una buona partita. Ora serve proseguire su questa strada

Inizia con una sconfitta il nuovo corso di Eduardo Coudet sulla panchina del Celta Vigo. I celestes sono stati battuti 4-2 dal Siviglia in una partita ben disputata da ambo le parti e dove si sono viste cose interessanti. L’avversario non era dei migliori per iniziare, ma continuando su questa strada, il Celta risalirà sicuramente la china e lo farà anche molto in fretta.

La partita

La gara inizia in maniera pirotecnica ed è il Siviglia a dominare e a creare almeno tre palle gol prima di passare al 6′ con Koundé che si fionda sulla respinta di un super Ruben Blanco e mette in porta. Il portiere del Celta salva i suoi un minuto più tardi negando la gioia della rete ad Ocampos che nei primi minuti è davvero scatenato. Al 10′, però, il Celta si scuote e trova anche in maniera fortunosa il pareggio: Hugo Mallo crossa al centro, ma il suo diventa quasi un tiro, Vaclik esce malissimo e fa sbattere la palla sul palo, con Iago Aspas che ribatte subito in rete. Dopo 20′ di fuoco, la partita si equilibra e non ci sono occasioni fino al 36′ quando il Celta passa avanti con Nolito che si fa trovare nel posto giusto al momento della respinta di Vaclik su tiro di Aspas.

Andare a riposo sul 2-1 sarebbe ottimo per il Celta, ma la squadra oltre a fallire il 3-1 (gran parata di Vaclik su Nolito) gestisce male gli ultimi secondi ed il Siviglia pareggia nel recupero con la zuccata di En-Nesyri  che sovrasta tutti in area. Nella ripresa, la partita resta sempre in grande equilibrio ed il Celta ad avere le migliori occasioni per il 3-2 prima con Iago Aspas e poi con Santi Mina, ma Vaclik è bravo in entrambe le circostanze. La partita sembra destinata al 2-2, però come nel primo tempo il Celta inizia a perdere troppi palloni e su uno di questi Escudero va all’attacco e calcia in porta, trovando la deviazione di Tapia che beffa Ruben Blanco al minuto 85. Passano due minuti ed in contropiede, con il Celta tutto avanti, ed il Siviglia la chiude del tutto con El Haddadi che tutto solo davanti a Ruben non sbaglia.

Una sconfitta davvero beffarda per il Celta che però, come affermato da Coudet, può essere soddisfatto di quanto mostrato sul terreno di gioco. La squadra deve continuare a lavorare intensamente e seguire il tecnico argentino che sembra aver già capito dove deve spingere di più per far uscire il Celta da questa complicatissima situazione.

Tabellino della gara

Siviglia FC 4-2 RC Celta (6′ Koundé, 45’+2 En-Nesyri, 85′ Escudero, 87′ El Haddadi – 10′ Iago Aspas, 36′ Nolito)

SIVIGLIA FC (4-3-3): Vaclik; J. Navas, Koundé, D. Carlos, Acuña (dal 33′ Escudero); Rakitic, Fernando, J. Jordan (dall’81’ Idrissi); Ocampos (dall’81’ O. Rodriguez), En-Nesyri (dal 68′ De Jong), O. Torres (dal 68′ El Haddadi). All. Julen Lopetegui

RC CELTA (4-1-3-2): Ruben Blanco; Hugo Mallo, Aidoo (dal 42′ Araujo), Murillo, Olaza; Tapia (dall’88’ M. Rodriguez); Brais Mendez, Denis Suarez, Nolito (dal 68′ Okay Yokuslu); Iago Aspas, Santi Mina. All. Eduardo Coudet

MVP: Santi Mina

Arbitro: Cesar Soto Grado (Toledo)

Ammoniti: J. Navas (S), Denis Suarez (C), Hugo Mallo (C), Escudero (S)

Espulsi: –

Stadio: Ramon Sanchez Pizjuan (Siviglia)

Spettatori: a porte chiuse causa COVID-19

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*