Le pagelle celesti dopo Celta-Real Sociedad 1-4: difesa assente, centrocampo nullo. Santi Mina dove sei? – RC Celta Vigo Italia

Le pagelle celesti dopo Celta-Real Sociedad 1-4: difesa assente, centrocampo nullo. Santi Mina dove sei?

Ruben Blanco 4: esce male sul secondo gol e propizia il quarto gol. Brutto ritorno per lui

Sergio Carreira 4: non lo si è visto per nulla, ma non è l’unico.

Araujo 3: primo tempo davvero terribile del messicano, sostituito dopo 45′.

Murillo 2: combina un pasticcio permettendo alla Real si segnare il terzo gol, oltre ad offrire una prestazione terrificante per tutta la partita.

Fontán 3: fa falli duri tutto il tempo ed alla fine viene giustamente espulso per doppio giallo.

Baeza 3: invisibile per tutto il primo tempo, tolto dopo i primi 45′.

Tapia 5: si è preso tanti calcioni ed è l’unico ad averci provato, ma nel mare di mediocrità annega anche lui.

Fran Beltrán 3:  imbarazzante e ridicola la sua prova in appena 55′.

Denis Suarez 2: incommentabile, incredibile resti in campo fino al 90′

Iago Aspas 6: l’unico che si salva perché è l’unico ad andare ad impensierire Remiro e a segnare in questa squadra incapace nel farlo.

Nolito 3: lontanissimo parente di quello che era qualche tempo fa. Altra prova indecorosa.

Aidoo 3: con Araujo due gol subiti, con lui pure. Non è cambiato molto e la prestazione è stata la stessa.

Brais Mendez 4: non prende il 3 solo per il rigore guadagnato, ma non si esagera se diciamo che è sopravvalutato.

Santi Mina 2: gioca da titolare ed è inutile, gioca entrando a partita ed è inutile. Ma dov’è? Fa parte della squadra? Boh

Emre Mor 3: entra e fa pena come suo solito. Niente di nuovo sotto il sole

All. Oscar Garcia 3: dichiarazioni fuori luogo sempre e comunque, partita preparata in modo pessimo e disputata anche peggio… anche lui ha le sue colpe

Società 1: il vero colpevole di tutto. Nelle pagelle di oggi ci va anche la società perché è per causa di una società così ridicola che il Celta si trova in questa situazione. Vigo, il Celta ed i suoi tifosi meritano del rispetto, lo pretendono e non vanno presi in giro con parole vuote non susseguite da fatti concreti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*