Iago Aspas fa 104 con il Celta, ma non basta: col Valladolid finisce 1-1 – RC Celta Vigo Italia

Iago Aspas fa 104 con il Celta, ma non basta: col Valladolid finisce 1-1

L'ennesima genialata del Mago di Moana porta avanti i celestes, ma nella ripresa la troppa passività ed un rigore generoso impediscono la vittoria

Pareggio agrodolce per il Celta Vigo che in questa terza giornata di Liga riesce a strappare solo un punto sul campo del Valladolid. I celestes hanno giocato una gara dai due volti, non soffrendo quasi mai nel primo tempo e trovando un meritato vantaggio, per poi abbassarsi troppo nella ripresa e  subire il pari su rigore. Nonostante tutto il Celta resta imbattuto dopo tre giornate ed al quarto posto in classifica a quota 5 punti.

La partita

Al Zorrilla la partita non inizia su ritmi alti nonostante la temperatura sia più che gradevole (circa 18°). Al 14′ è subito il Celta ad andare vicinissimo al gol con Denis Suarez messo davanti alla porta di Roberto da Iago Aspas, ma l’ex Barça spara incredibilmente alto. La replica del Valladolid arriva due minuti più tardi con Sergi Guardiola che con un po’ di fortuna penetra in area dalla sua destra e si ritrova a tu per tu con Ivan Villar, ma il canterano è bravissimo a mettere in corner. La gara è molto equilibrata e maschia, con Sanchez Martinez costretto ad intervenire più volte, oltre a sventolare due gialli ad Emre Mor prima e a Fran Beltrán poi.

Sul finire della prima frazione arriva il vantaggio del Celta: Denis Suarez lancia Iago Aspas sul filo di fuorigioco, el Diez arriva davanti a Roberto, lo supera e quasi si porta il pallone sul fondo. Ma è qui che si sveglia il suo genio e con il piede debole, in precario equilibrio e con un angolo di tiro ridottissimo trova l’1-0. Un gol fantastico e non poteva esserci modo migliore per arrivare a 104 gol con la maglia del Celta in Liga e raggiungere Hermidita nella classifica marcatori all-time del club galiziano. Dopo un rapido controllo del VAR per valutare un possibile fallo ed un fuorigioco, il gol viene convalidato e Sanchez Martinez manda tutti negli spogliatoi.

Ad inizio ripresa si vede un Valladolid più determinato, ma il Pucela riesce appena a creare occasioni ad Ivan Villar che si sporca pochissimo i guanti. Il Celta tuttavia è troppo passivo e si porta il Valladolid nella sua metà campo, commettendo anche troppi falli. Da uno di questi falli al 64′ nasce la punizione di Nacho che colpisce con un tiro tremendo la traversa. Ma non è finita perché sul proseguo dell’azione Hugo Mallo sembra commettere fallo su Kike e Sanchez Martinez fischia penalty, con il VAR che convalida. Dalle immagini, però, Hugo Mallo non sembra dare alcun pestone a Kike pur non toccando il pallone, ma tutto tace.

Dal dischetto si presente Sergi Guardiola che firma il pareggio per i pucelanos. Sono davvero poche le emozioni che regalano gli ultimi 25′ con una partita sempre più fallosa ed alla fine è Iago Aspas a prendersi un giallo nel recupero per protesto dopo una clamorosa trattenuta ai suoi danni e dopo aver fermato il pallone con le mani, seguite da una plateale protesta. Alla fine la gara termina in pareggio ed il Celta deve subito pensare alla sfida contro il Barcellona di giovedì, dove dovrà essere costante per tutti e 90′.

Tabellino

Real Valladolid 1-1 RC Celta (66′ S. Guardiola rig. – 44′ Iago Aspas)

REAL VALLADOLID (4-4-2): Roberto; Perez, Sanchez, Bruno, Nacho; Orellana (dal 58′ Hervias), Fede, Kike, Garcia (dal 58′ M. André); S. Guardiola, Toni Villa (dal 77′ O. Plano). All. Sergio Gonzalez

RC CELTA (4-4-2): Ivan Villar; Hugo Mallo, Murillo, Aidoo, Olaza; Denis Suarez (dal 60′ Baeza), Tapia (dall’80’ Okay Yokuslu), Fran Beltrán (dall’80’ Araujo), Nolito (dal 72′ Santi Mina); Emre Mor (dal 60′ Brais Mendez), Iago Aspas. All. Oscar Garcia

MVP: Iago Aspas

Arbitro: Josè Maria Sanchez Martinez (Lorca)

Ammoniti: Emre Mor (C), Fran Beltrán (C), S. Guardiola (V), Hugo Mallo (C), Bruno (V), Sanchez (V), Iago Aspas (C)

Espulsi: –

Stadio: Estadio José Zorrilla (Valladolid)

Spettatori: gara giocata a porte chiuse causa COVID-19

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*