Un Celta orgoglioso rimonta il Siviglia e si tira fuori dalla zona retrocessione – RC Celta Vigo Italia

Un Celta orgoglioso rimonta il Siviglia e si tira fuori dalla zona retrocessione

Una verdadera locura. Così possiamo definire la partita di stasera del Celta Vigo che dopo quattro mesi è tornato a vincere in campionato, cinque invece i mesi senza vincere a Balaidos. Stavolta, però, ci si giocava davvero tanto visto che prima del match i celestes si trovavano all’ultimo posto a causa della vittoria dell’Espanyol sul Maiorca in tarda mattinata. Contro il Siviglia vincere era d’obbligo ed alla fine la vittoria è arrivata, proprio come accaduto lo scorso anno contro il Villarreal.

Come accaduto contro il Submarino Amarillo nella passata stagione, il Celta cerca di mettersi subito in proprio e sfiora il gol con Iago Aspas che al 6′ spedisce il pallone clamorosamente fuori. Tuttavia al 23′ la prima sciocchezza porta avanti il Siviglia con En-Nesyri che sfrutta un bruttissimo controllo di Olaza e batte Ruben Blanco con  uno scavetto. I celestes provano a reagire, ma non riescono ad essere convincenti e nel finale di primo un altro svarione difensivo, stavolta di Murillo, favorisce Lucas Ocampos che a tu per tu con Ruben si fa ipnotizzare.

Nella ripresa Oscar Garcia effettua il cambio che stravolgerà la storia della partita, togliendo un’impalpabile Brais Mendez ed inserendo Pione Sisto. Il danese è in serata ed al 61′ è sua la prima palla gol della ripresa, con il classico destro a giro che Vaclik è bravo a respingere. Il Celta è compatto rispetto al primo tempo e subisce pochissimo la pressione del Siviglia che sembra quasi accontentarsi del vantaggio minimo. I celestes hanno al forza di crederci ed al 77′ arriva il pareggio: Rafinha con un passaggio filtrante libera Iago Aspas che penetra in area, supera Vaclik e con la collaborazione della difesa andalusa fa 1-1.

Balaidos ruggisce ed il Celta spinto dai suoi tifosi continua a correre in campo con l’orgoglio e con il cuore. C’è anche tempo di vedere il debutto di Bradaric che rischia quasi di mandare in porta il Siviglia con un passaggio rischioso, ma gli andalusi non sfruttano il regalo. Nel finale arriva il gol che manda in estasi Balaidos: Vaclik allontana come può il pallone su passaggio di un compagno, Okay intercetta e con il Siviglia spaccato in due trova Sisto sulla fascia che entra in area e trafigge Vaclik, con il pallone che bacia il palo ed entra in porta.

Esplosione di gioia da parte di Balaidos e nei vari pub della città dove si sta seguendo la partita. Il Celta vince e fa emozionare ancora una volta tutti noi che come ogni anno non smettiamo mai di appoggiare una squadra che ha ritrovato finalmente il suo orgoglio. Una serata, come quella vissuta contro il Villarreal che non dimenticheremo, una serata di verdadera locura.

Tabellino

RC Celta 2-1 Siviglia FC (77′ Iago Aspas, 90’+1 Sisto – 23′ En-Nesyri)

RC CELTA (4-3-3): Ruben Blanco; Hugo Mallo, Murillo, Araujo, Olaza; Fran Beltrán (dal 70′ Bradaric), Okay, Rafinha; Iago Aspas, Smolov (dall’88’ Santi Mina), Brais Mendez (dal 46′ Sisto). All. Oscar Garcia

SIVIGLIA FC (4-3-3): Vaclik; Jesus Navas, Sergi Gomez, Diego Carlos, Escudero; Joan Jordan, Fernando, Vazquez (dall’85’ Nolito); Suso (dal 66′ Banega), En-Nesyri (dal 73′ De Jong), Ocampos. All. Julen Lopetegui

MVP: Iago Aspas

Arbitro: Santiago Jaime Latre

Ammoniti: Murillo (C), Diego Carlos (S), Hugo Mallo (C), Smolov (C), Escudero (S)

Espulsi: –

Stadio: Estadio Balaidos (Vigo)

Spettatori: 20.357

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*