Le pagelle di Celta-Valladolid 0-0: Aspas sciupone, Sisto elettrico. Centrocampo svogliato, bene Rafinha – RC Celta Vigo Italia

Le pagelle di Celta-Valladolid 0-0: Aspas sciupone, Sisto elettrico. Centrocampo svogliato, bene Rafinha

Sergio Alvarez 6: non deve compiere grosse parate, ma si trovare pronto quando il Valladolid ci prova.

Hugo Mallo 5: altra brutta partita del capitano che si prende un ammonizione e rischia di farsi espellere nel giro di tre minuti. Serve un po’ di riposo

Aidoo 6,5: il ghanese riscatta le ultime prove opache con una prestazione sicura, cercando di dare una mano anche in fase offensiva.

Araujo 6,5: molto bene anche il messicano che quando è al top insieme ad Aidoo forma un muro invalicabile. Mai una distrazione, sempre sul pezzo.

Olaza 7: il migliore del quartetto difensivo. L’uruguaiano è diventato uomo chiave per la difesa del Celta e le sue prestazioni migliorano di volta in volta.

Pape Cheikh 4: partita negativa da parte del canterano che sbaglia tantissimo a livello tecnico, anche i passaggi più elementari, rallentando molto la manovra.

Lobotka 5: impalpabile lo slovacco che appare lento e svogliato in mezzo al campo, non riuscendo a dare fluidità alla manovra.

Denis Suarez 5: nel primo tempo lo si vede poco, fa qualcosa in più nella ripresa ma non basta per evitare la sostituzione. Come Mallo, anche lui dovrebbe riposare

Santi Mina 5: uno come lui non può fallire l’occasione capitatagli nel finale di gara che avrebbe permesso al Celta di vincere. Il gol fallito pesa come un macigno.

Iago Aspas 5,5: l’insufficienza è solo per i due gol grossi come una casa falliti. Contro il Villarreal non ha fallito, stavolta si ed è quasi assurdo. Per il resto solo indemoniato in mezzo al campo.

Sisto 6,5: gran bella partita, la terza di fila da titolare, del danese che sembra essere tornato quello di un tempo. Corre, dribbla, lotta e crea conclusioni insidiose… sempre così, Pione!

Fran Beltrán 6: con l’ex Rayo in campo la manovra del Celta torna ad essere più fluida e non sorprende che il Celta domini la ripresa

Rafinha 6,5: il brasiliano entra al 72′ ed in diciotto minuti fa meglio di Denis Suarez, creando superiorità numerica e quasi manda in porta Santi Mina.

Toro Fernandez 6: l’uruguaiano approfitta alla grande dei pochi minuti concessigli e per poco una sua grande azione non porta al gol Santi Mina che spreca tutto.

All. Oscar Garcia 6,5: nel secondo tempo ha rimediato agli errori commessi dai suoi nel primo e si è visto un buon Celta che avrebbe meritato la vittoria. Il lavoro del tecnico catalano è encomiabile ed i frutti si stanno vedendo subit.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*