Oscar Garcia: “Il nostro obiettivo è continuare a crescere per giocare bene. Villarreal ostico in casa” – RC Celta Vigo Italia

Oscar Garcia: “Il nostro obiettivo è continuare a crescere per giocare bene. Villarreal ostico in casa”

Terminata l’ultima sosta per le nazionali di questo 2018, il Celta Vigo è pronto a tornare in campo domani alle ore 18:330, quando sarà ospite del Villarreal. I celestes sono terzultimi ed una vittoria esterna può essere importante dal punto di vista morale per risalire la china. Oggi in conferenza stampa si è presentato Oscar Garcia che ha parlato della sfida di domani, ma non solo. Di seguito le dichiarazioni più importanti ed il video integrale della conferenza stampa per ascoltare tutte le sue parole.

Sull’infortunio di Ruben Blanco: Il fatto di avere tre portieri buoni in rosa è che può giocare chiunque di loro. Giocheremo con un portiere e viaggeremo con tre in modo, nel caso in cui dovessimo avere qualche problema durante questo viaggio o qualcuno si fa male, stiamo coperti. Voglio essere sicuro di avere alternative. Si, ci sarà Iago Dominguez (insieme a Sergio Alvarez ed Ivan Villar ndr.)“.

Sulle condizioni di Kevin e Santi Mina: “Hanno svolto pochi allenamenti, loro non sanno la formazione. Bisogna fare attenzione con i giocatori che sono appena rientrati da un infortunio”.

Sulla squadra: “Stiamo crescendo, questo è l’obiettivo, continuare a crescere. I ragazzi si stanno allenando molto bene, con molta voglia, con molta intensità che è quello che vogliamo durante gli allenamenti. Quello che vogliamo è poter giocare meglio, questa è l’idea, allenarsi duramente per giocare meglio”.

Sul sistema di gioco: “Non so dove l’abbia tirato fuori Nestor (non si è lavorato sulla difesa a 5 durante la sosta ndr.), La prima settimana abbiamo cercato di lavorare su un sistema con il quale pensavamo di giocare, è il fatto di avere più sistemi è positivo. Abbiamo lavorato con vari schemi, ma i giocatori non sanno ancora come giocheremo”.

Sul Villarreal: “É una squadra molto buona. In casa ancora non hanno perso, sono molto forti, dovremo fare una grande partita e giocare molto bene. Voglio insistere su questo, il giocare molto bene, il lavoro ed il giocare bene è quello che ci aiuterà ad uscire fuori da questa situazione”.

Sulla classifica: “Dobbiamo dimenticarci della classifica perché ora non ci sono partite che ci danno 6-7 punti per risalire subito. Dobbiamo fare un passo alla volta, la Liga è ancora lunga, crediamo nel lavoro che stiamo facendo e stiamo crescendo a poco a poco. Siamo crescendo a poco a poco perché lavoriamo da tre settimane, i giocatori stanno rispondendo bene. Quello che voglio è che giochiamo bene”.

Ancora sul Villarreal: “Si tratta di una squadra che cerca di tenere il possesso palla, soprattutto nella sua metà campo. Hanno un giocatore che fa la differenza a centrocampo come Cazorla, hanno giocatori offensivi, molti pericolosi come Gerard Moreno, Toko-Ekambi, Bacca. Hanno molta ampiezza a livello di panchina, di rosa. Sono calciatori che giocano da molto tempo insieme e si capiscono molto bene. É un avversario duro, ma noi andremo lì a vincere perché ogni partita per noi è un’opportunità”.

Su Sisto: “Avevo sentito parlare molto di lui in passato, ma volevo provare stesso io che tipo di giocatore era, soprattutto mentalmente. So che è un giocatore speciale sotto tutti i punti di vista, ma è un giocatore che ha molta qualità, è diverso da tutti gli altri giocatori che abbiamo. Questo tipo di giocatore, se apporta quello che vogliamo apporti, può essere molto importante. Ha il suo carattere, la sua personalità, ma è un giocatore che ci ha gradevolmente impressionato e speriamo sia così fino al termine della stagione”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*