Le pagelle di Barcellona-Celta 4-1: Olaza si scopre tiratore, Iago Aspas rivitalizzato. Sisto sfrutta la chance, bene Pape – RC Celta Vigo Italia

Le pagelle di Barcellona-Celta 4-1: Olaza si scopre tiratore, Iago Aspas rivitalizzato. Sisto sfrutta la chance, bene Pape

Ruben Blanco 6: nulla può sulle magie di Lionel Messi, non compie grandissime parate ma subisce 4 gol. Peccato.

Hugo Mallo 6: prestazione appena sufficiente del capitano che appare comunque in ripresa rispetto alle ultime uscite.

Aidoo 5,5: tiene bene nel primo tempo, ma lo sciocco fallo di mano commesso non è tollerabile. Il ghanese sta iniziando a sbagliare un po’ troppo in ogni gara.

Araujo 6: il messicano gioca una partita sicura e per vie centrali il Barcellona fa fatica. Molto bene soprattutto nel primo tempo con un gran pressing.

Olaza 7: grande prestazione dell’uruguaiano che si scopre tiratore di calcio piazzato. La sua prodezza viene superata da Messi il marziano, ma anche un umano come lui se la cava.

Lobotka 6,5: più sicuro con il pallone tra i piedi, giocando più avanti lo slovacco tesse trame molto più interessanti e gioca una partita più che discreta.

Pape Cheikh 6,5: il canterano ci mette tanta grinta ed è grazie a lui che ruba palla a Messi che nasce la punizione dell’1-1. Sembra un altro giocatore dopo appena una settimana.

Fran Beltrán 6: ingenuo il suo fallo nel finale di primo tempo che permette a Messi di segnare la punizione che taglia le gambe alla squadra. La partita dell’ex Rayo resta comunque sufficiente.

Sisto 6,5: schierato a sorpresa titolare, il danese sfrutta subito il momento con una prestazione discreta, impensabile una settimana fa, correndo a tutto campo e smistando palloni. Che sia la rinascita? Se torna al top può dare tanto a questa squadra.

Iago Aspas 6,5: si è visto un Iago Aspas completamente rivitalizzato. Il giocatore si sente a suo agio se deve giocare in maniera offensiva e fa a sportellate con Umtiti con coraggio. Non crea tante occasioni, lui personalmente non ne ha create, ma si è visto tutt’altro Iago.

David Juncà 6: avanzato in attacco a sorpresa, fa addirittura meglio di quando gioca come difensore. Juncà può ritagliarsi uno spazio importante se conferma la prestazione contro il Barça.

Brais Mendez 5: entrato al 64′, lo si vede pochissimo in campo. Oscar Garcia è un allenatore che dà la sensazione di non aspettare in eterno, deve ingranare se vuole avere speranze di giocare.

Denis Suarez s.v: entra a tredici minuti dal termine, pochi per valutarlo. Finalmente qualcuno ha capito che doveva stare in panchina una buona volta, ora sta a lui tornare al top e far capire al tecnico di potersi fidare di lui.

Gabriel Fernandez s.v: entra a nove minuti dal termine, tocca pochissimi palloni. Poco tempo a disposizione per dare una valutazione, ma sarà importante con Oscar Garcia.

All. Oscar Garcia 7: in tre giorni ha già cambiato la mentalità della squadra. Fiducia nel suo lavoro, può far tornare grande la squadra, vedremo se ci riuscirà dopo la sosta quando inizierà un nuovo campionato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*