Le pagelle dei celestes dopo Celta-Granada 0-2: Aidoo ed Aspas ci provano fino alla fine, debutto da dimenticare per Saenz. Bene Lobotka – RC Celta Vigo Italia

Le pagelle dei celestes dopo Celta-Granada 0-2: Aidoo ed Aspas ci provano fino alla fine, debutto da dimenticare per Saenz. Bene Lobotka

Ruben Blanco 5: sul primo gol poteva far qualcosa in più, nonostante il colpo di testa di Sanchez fosse potente. Poco chiamato in causa nel resto della gara.

Hugo Mallo 5: il capitano non gioca una grande partita al suo ritorno in campo da titolare e l’andazzo della partita lo innervosisce molto.

Aidoo 7: insieme a Iago Aspas è uno dei migliori in campo e non ha paura di lanciarsi all’attacco nonostante sia un difensore. Che acquisto!

Jorge Saenz s.v: gioca solamente dieci minuti e viene buttato fuori a causa di questa nuova regola sui falli al tendine d’Achille completamente assurda.

Olaza 6: prestazione normale per l’uruguagio che ha molto di più dare nel primo tempo, nel secondo tempo deve compiere solo qualche intervento.

Brais Mendez s.v: dopo un inizio di stagione sottotono, Brais aveva tanta voglia di giocare ed invece è stato sostituito dopo un quarto d’ora per sopperire all’uomo in meno.

Lobotka 6: tranne qualche errore in fase di controllo, lo slovacco gioca una partita ordinata, sbagliando pochi passaggi ed evitando perdite sanguinose.

Fran Beltrán s.v: dal debutto da titolare con la nazionale spagnola u-21 all’espulsione dopo quasi mezz’ora per un fallo avvenuto al 25′. Un vero peccato perderlo ora che era in forma.

Denis Suarez 5: le partite a rincorrere e tornare indietro solo a difendere non sono per lui e si vede. Denis ha bisogno del pallone e di andare in attacco per mostrare il suo talento.

Santi Mina 5: esce dopo quasi un’ora per lasciare il campo a Pape Cheikh e la sua prestazione non è certamente positiva, ma le attenuanti sono tante oggi.

Iago Aspas 7: l’ultimo ad arrendersi assieme ad Aidoo, a tal punto da voler sfidare quasi l’intera difesa del Granada, riuscendo anche a passare indenne. L’anima di questa squadra è lui.

Araujo 6: entra dopo appena un quarto d’ora al posto di Brais Mendez. Considerando che il Granada non è pericoloso su azione, non deve fare molto.

Pape Cheikh 6: entra al 59′ per Sani Mina e gioca una buona mezz’ora, utile per mettere minuti nelle gambe.

Sisto 6: entra al 77′ al posto di Denis Suarez ed i suoi tredici minuti più quattro di recupero non sono niente male. Se lo si recupera mentalmente, il danese può essere utile durante l’anno.

Fran Escribá 6: le due espulsioni cambiano, o meglio annullano, il piano tattico che aveva preparato per questa partita. Al mister non si può rimproverare nulla oggi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*