Fran Escriba: “Mie parole poco felici, lo riconosco, ero frustato per la sconfitta. Faremo una bella stagione, la squadra è più forte dello scorso anno” – RC Celta Vigo Italia

Fran Escriba: “Mie parole poco felici, lo riconosco, ero frustato per la sconfitta. Faremo una bella stagione, la squadra è più forte dello scorso anno”

Giornata di vigilia in casa Celta Vigo, con i celestes che stanno ultimando i preparativi per ricevere il Valencia al Balaidos. Dopo la sconfitta all’esordio contro il Real Madrid, il Celta vuole rialzare subito la testa e vuole farlo davanti al proprio pubblico che domani sicuramente risponderà presente.

Nella tarda mattinata, Fran Escribá si è presentato in sala stampa per parlare della partita di domani. Il tecnico, però, ha voluto prima fare marcia indietro per quanto affermato nel post partita contro il Real Madrid, dove aveva affermato che il voler puntare sulla cantera limitava la squadra e che non aveva cambi sufficienti per far bene: Le mie parole sono state poco felici. Lo riconosco perché non esprimono in assoluto ciò che penso, né quello che dimostrano le mie azioni, sia qui che in altri club dove sono stato. Ero frustato per aver perso la partita, con giocatori infortunati come nel caso di Santi mina, era un partita adatta a lui, ed abbiamo utilizzato un ragazzo che ha giocato molto bene e con il quale abbiamo creato molto. Ho mischiato il debutto di un ragazzo con il fatto di avere degli infortunati che è ciò che veramente ti limita, la cantera non ti limita. Ho mischiato un po’ tutto ed è venuta fuori una frase poco felice che capisco abbia dato fastidio“.

Il tecnico ha poi chiesto scusa per le sue dichiarazioni a tutti quelli che possano essersi sentiti infastiditi da tali affermazioni, annunciando come sia completamente d’accordo con il Celta sul puntare sulla cantera, chiedendo scusa anche ai tifosi. Per quanto riguarda la partita di domani, Escriba ha confermato come sia Santi Mina che Hugo Mallo sono recuperati e pronti per scendere in campo, anche se non ha fatto capire se possono giocare una partita intera: “Sono pronti. Sul fatto che possano partire dall’inizio o no… vedremo domani, abbiamo un ultimo allenamento. Dal punto di vista medico, sono perfetti e le prove che hanno fatto hanno dato conferma che sono a disposizione. Nel caso di Hugo Mallo è diverso perché eravamo ancora ad A Toja e non completò un allenamento, sta fermo da più tempo, mentre Santi di meno anche se è fuori da due settimane piena. Fortunatamente sono disponibili”.

Sul Valencia, Escriba riconosce che la partita contro i Taronges di Marcelino non sarà facile, considerato che la squadra non è cambiata molto rispetto alla passata stagione: “Vedo il Valencia molto simile a quello dello scorso anno, nella partita precedente hanno preso il pareggio oltre il tempo limite, sono andati vicino a vincere. Il Valencia è molto ordinato e sa a ciò che vuole giocare, davanti hanno giocatori che danno profondità e sugli esterni gente come Guedes, Cheryshev, se giocherà, ed ovviamente Gameiro. Sono giocatori molto pericolosi negli spazi, dobbiamo essere bravi a non sbagliare nulla in mezzo al campo ed evitare di farci prendere in contropiede. Rodrigo se deve o non deve esserci è una decisione che spetta al Valencia, è un giocatore molto pericoloso, è spesso in nazionale. Il suo stile di gioco combacia con quello rapido del Valencia. Se non ci sarà, non devo essere io a trovare delle soluzioni”.

Nonostante la sconfitta contro il Real Madrid, Escriba è convinto che la squadra farà una bella stagione, pur ammettendo che bisognerà ridurre il numero di gol subiti: “Al di là della difficoltà tremenda del calendario, possiamo fare punti in molte giornate. Non ci sono dubbi che questa rosa sia più forte rispetto a quella dello scorso anno, è più equilibrata, possiamo fare una buona stagione, voglio trasmettere questo”. Il tecnico ha poi chiarito che sul mercato non ha chiesto nulla di specifico alla società ed è felicissimo dell’arrivo di Pape Cheikh che può ricoprire più posizioni a centrocampo. Non faranno parte del progetto, invece, Jozabed Beauvue, con la società che sta cercando di piazzarli altrove, come affermato dallo stesso tecnico oggi, pur essendo contento della loro professionalità. Escriba, invece, punta fortemente su Fran Beltrán, nonostante negli ultimi giorni il suo agente ha annunciato la possibilità di una cessione in prestito”.

Sulla partita di domani, Escriba ha affermato come la squadra sia vogliosa di scendere in campo, dove spera di trovare ancora la grande spinta del pubblico, presente per tutti e novanta minuti contro il Real Madrid: “Domani giocheremo con la voglia di sempre, nell’ultima giornata l’ambiente ci ha dato molto e ci ha fatto bene, la squadra ha fatto bene ed è andata più vicino di quello che dice il risultato nel raccogliere qualcosa di positivo. Dobbiamo continuare così ed essere più intensi ed aggressivi con il pallone per evitare di subire. Con il tipo di giocatori che abbiamo, è difficile che non marchiamo. La nostra intensità difensiva dev’essere globale, non deve pesare tutta sui quattro giocatori dietro, la squadra deve posizionarsi correttamente” ha chiosato. Di seguito, il video completo della conferenza stampa direttamente dal canale ufficiale del Celta Vigo:

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*