Escriba parte con una sconfitta: a Balaidos passa il Betis di misura – RC Celta Vigo Italia

Escriba parte con una sconfitta: a Balaidos passa il Betis di misura

Si è visto un Celta Vigo più ordinato quest’oggi, ma non è bastato ad evitare l’ennesima sconfitta casalinga, stavolta per mano del Betis che vince 1-0 e riaccende i suoi sogni per l’Europa, riprendendosi dal disastroso febbraio che ha portato solamente insuccessi. I celestes, guidati per la prima volta in panchina da Fran Escribá, sono sembrati più squadra ed il primo tempo lasciava ben sperare ma nella ripresa sono arrivati i soliti errori che sono costati la sconfitta.

Un vero peccato perché la prima parte era stata davvero promettente, con il Celta che pur lasciando il pallone nei piedi del Betis ha difeso bene ed ha provato a colpire con la sua velocità, col tecnico valenciano che inserito nell’undici titolare sia Boudebouz che Boufal. Entrambi, tuttavia, non sono riusciti a portare pericoli veri nell’area di rigore andalusa e sono stati gli avversari dopo un quarto d’ora con Jesé, ma Ruben Blanco ha respinto il suo sinistro. Il Celta si fa vedere solamente al 28′ con un tiro di Maxi Gomez rasoterra, con Boudebouz che quasi non lo devia in porta, ma il pallone termina sul fondo. Per il resto, nel primo tempo non ci sono vere occasioni, ma solo potenziali che entrambe le squadre sprecano non gestendo bene il pallone. Inoltre, la gara è molto maschia e l’arbitro Estrada Fernandez è costretto a fischiare molte volte.

La ripresa continua sulla falsariga del primo tempo, ma i ritmi iniziano ad alzarsi soprattutto con l’ingresso di Cristian Tello che entra al posto dell’infortunato Francis. Ed è proprio l’ex Barcellona ad avere una grossa chance per portare i suoi avanti quando tutto solo davanti a Ruben angola troppo il pallone ricevuto dopo un bello scambio al limite dell’area. Hugo Mallo soffre molto la presenza di Tello e sarà questo a decidere la partita più avanti. Il Celta si vede solamente con un tocco di Araujo su corner, ma di azioni pericolose se ne vedono poche. Il Betis, invece, ha altre due-tre occasioni per passare ed un po’ per imprecisione nei passaggi, un po’ per sfortuna non trova il vantaggio. Gli andalusi, però, riescono a trovare il gol vittoria all’80’: Tello sfugge ancora ad Hugo Mallo, penetra in area e tira, Ruben Blanco respinge sui piedi di Jesé che segna il suo primo gol in Liga. Inizialmente annullato, il gol viene convalidato giustamente dal VAR, visto che Tello era partita in posizione regolare.

Il gol era nell’aria e certifica la brutta prestazione di Hugo Mallo che, spesso fuori posizione, ha sofferto maledettamente la velocità di Tello. Una sconfitta meritata per il Celta che deve rimboccarsi le maniche, in quattro giorni non poteva cambiare molto, ma si è visto perlomeno per un’ora di gioco una squadra che gioca a calcio. Da quest’ora di gioco si dovrà ripartire per andare a Madrid a cercare un’impresa che darebbe la svolta per la salvezza.

TABELLINO DELLA GARA

RC Celta 0-1 Real Betis 80′ Jesé

RC Celta (4-2-3-1): Ruben Blanco; Hugo Mallo, David Costas, Araujo, David Juncà; Lobotka, Okay (dall’89’ Jensen); Brais Mendez, Boudebouz (dal 64′ Sisto), Boufal (dall’85’ Apeh); Maxi Gomez. All. Fran Escribá

Real Betis (3-4-2-1): Pau Lopez; Mandi, Bartra, Sidnei; Francis (dal 53′ C. Tello), Lo Celso (dall’89’ J. Garcia), W. Carvalho, Guardado; Canales, Joaquin (dal 90’+1 Emerson); Jesé. All. Quique Setien

MVP: C. Tello

Arbitro: Javier Estrada Fernandez (Lleida)

Ammoniti: Okay (C), Maxi Gomez (C), Hugo Mallo (C)

Espulsi: –

Stadio: Estadio Balaidos (Vigo)

Spettatori: 18.005

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*