Altra prova orrenda del Celta: ad Ipurua l'Eibar passeggia e vince 1-0 - RC Celta Vigo Italia

Altra prova orrenda del Celta: ad Ipurua l’Eibar passeggia e vince 1-0

Al peggio non c’è mai fine. Questo dice la partita giocata dal Celta Vigo che ha fatto andare ancora una volta il pranzo di traverso a molti, perdendo 1-0 contro l’Eibar. Una sconfitta più che mai meritata per il Celta che è stato presente solo quarantacinque minuti (si fa per dire) e poi è scomparso nella ripresa, facendo giocare solamente gli avversari. Una prova orrenda, addirittura peggiore di quella offerta contro il Levante dove almeno si riuscì a mantenere il pallone.

Oggi, invece, si fa addirittura fatica a parlare del Celta nel secondo tempo e l’unica cosa che si può dire è che la squadra ha fatto semplicemente pena. All’Eibar è bastato gestire tranquillamente il pallone per trovare la via del gol nei minuti finali di gara, col Celta che o non andava in pressing o se ci andava lo faceva malissimo. E pensare che il match era iniziato bene, coi celestes vicini al gol con Brais Mendez che al 5′ si divora l’1-0 a tu per tu con Dmitrovic che è bravo a respingere di piede. Il pallino del gioco, tuttavia, è sempre stato nei piedi della squadra basca che pure ha avuto le sue opportunità sfiorando il gol con Cucurella tre minuti più tardi e con Orellana al 33′, i cui tentativi sono stati respinti in corner da Ruben Blanco, oltre ad un gol annullato a Sergi Enrich. Prima del finire della prima frazione, il Celta prende anche un traversa con Maxi Gomez ed è l’ultimo sussulto celeste in tutta la partita.

Nella ripresa la squadra resta negli spogliatoi e l’Eibar fa quello che vuole. Charles va subito vicino al gol al 58′, ma non colpisce bene il pallone ed il Celta è fortunato al 68′ quando lo stesso ex spreca malamente un penalty concesso col VAR (fallo di Juncà su Orellana) calciando alto. Nonostante i cambi, con l’ingresso di Boufal e Fran Beltrán, il Celta non cambia e l’Eibar continua a stradominare. Il vantaggio basco è nell’aria ed arriva a tre minuti dal novantesimo con Sergi Enrich che si ritrova il pallone sui piedi a due passi dalla porta e realizza la rete che decide la gara. Una sconfitta disonorevole per il Celta, con i giocatori che non hanno rispettato la maglia, né i tifosi giunti fin lì. Una partita dove non si sono visti gli attributi e molto probabilmente la sconfitta mette fine all’avventura di Cardoso sulla panchina galiziana.

TABELLINO DELLA PARTITA

SD Eibar 1-0 RC Celta 87′ Sergi Enrich

SD Eibar (4-4-2): Dmitrovic; Peña, Ramis, Arbilla (dal 74′ Bigas), José Angel; Orellana, Jordan (dal 65′ Escalante), Diop, Cucurella (dall’81’ Cardona); Charles, Sergi Enrich. All. José Luis Mendibilibar

RC Celta (3-5-2): Ruben Blanco; David Costas (dall’88’ Hjulsager), Araujo, Hoedt; Hugo Mallo, Okay (dal 65′ Fran Beltrán), Lobotka, Jensen (dal 68′ Boufal), David Juncà; Brais Mendez, Maxi Gomez. All. Miguel Cardoso

Arbitro: Guillermo Cuadra Fernandez (Madrid)

Ammoniti: David Costas (C), José Angel (E)

Espulsi: –

Stadio: Municipal de Ipurua (Eibar)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*