Le pagelle di Villarreal 2-3 Celta: Brais Mendez ed Okay sontuosi, gara di sacrificio per Maxi Gomez. Bene la difesa, che errore di Ruben! – RC Celta Vigo Italia

Le pagelle di Villarreal 2-3 Celta: Brais Mendez ed Okay sontuosi, gara di sacrificio per Maxi Gomez. Bene la difesa, che errore di Ruben!

Ruben Blanco 4: con il suo errore ha riaperto una partita morta e sepolta. Non un errore che ci poteva stare, ma un errore talmente stupido che nessuno avrebbe commesso. Il quattro è solo per questo.

Hugo Mallo 7: grande prestazione del capitano che va all’attacco con coraggio e lascia poco spazio alle offensive avversarie. C’è stata qualche sbavatura nel primo tempo, ma per il resto è stato uno dei migliori.

Araujo 7: il messicano gioca una partita autoritaria e non fa passare nessuno dalle sue parti. Il Villarreal riesce appena ad arrivare in area di rigore tranne in quegli ultimi minuti.

David Costas 6,5: il canterano si conferma un bella rivelazione ed è davvero interessante notare come sia stato completamente rigenerato da Cardoso. Darà una grossa mano.

David Juncà 6: negli ultimi minuti di partita è quello che va più nel pallone. Non riesce più a tenere il pallone, tiene in gioco Bacca sul 3-2 amarillo e dalla sua fascia parte l’azione che porta al palo di Gerard Moreno. Il sei è solo per la partita in generale, ma se dovessimo giudicarlo per gli ultimi minuti sarebbe quattro.

Okay 8: il turco segna il primo gol in maglia celeste ed è sempre più fondamentale per questa squadra. Più passano le partite e più sta iniziando ad essere il degno erede del Tucu Hernandez, ma andiamoci coi piedi di piombo e lasciamolo lavorare tranquillo. Oggi è stato sontuoso.

Jozabed 7: la fiducia di Cardoso ha letteralmente cambiato il modo di giocare dell’ex Rayo che non combina più disastri come lo scorso anno. Jozabed può tornare ad essere importante per questa squadra e lo sta dimostrando, sperando possa continuare su questa strada.

Brais Mendez 9: segna un autentico golazo, ricordando molto quello di un certo Paulo Dybala contro il Barcellona in Champions League. Il gol è meraviglioso, lui è straordinario e la sua crescita è sotto gli occhi di tutti. Brais Mendez è il futuro del Celta, un futuro che si preannuncia luminoso.

Iago Aspas 7: vive un momento di appannamento a metà primo tempo, ma per il resto è il solito leone. Sfiora il gol del 4-0 che avrebbe chiuso la partita, ma la sua grinta è utile alla squadra per non farla mollare fino alla fine.

Boufal 8: grande prestazione del marocchino che in occasione dell’1-0 manda al bar tre difensori. Fa venire il mal di testa a tutti e mette a sedere spesso e volentieri chi prova a fermarlo. Si arrabbia al momento della sostituzione, ma è normale, quando giochi bene non vuoi mai uscire.

Maxi Gomez 8: partita di sacrificio dell’uruguagio che lavora alla grande di sponda, segna il gol del 3-0 e sfiora anche la seconda rete. Otto gol per lui in campionato, l’Atletico chiama ma lui sta bene a Vigo e siamo sicuri dirà “no, grazie!”

Hjulsager 5: entra al 66′ per Boufal. Il danese non entra bene in partita ed è capace di dilapidare un contropiede quattro contro zero, aspettando troppo e fallendo il passaggio.

Fran Beltrán 6: entra al 76′ per Brais Mendez. Il numero 8 celeste gestisce con raziocinio il pallone e non era facile, soprattutto quando il Villarreal è tornato a crederci.

Cabral 5: entra all’81’ per Jozabed. Non fosse mai entrato…come tocca il campo il Celta subisce gol ed oggi ne stava addirittura per prenderne tre in sette minuti.

Cardoso 8: il mister ha preparato la partita in modo perfetto e quanto capitato negli ultimi minuti di certo non è colpa sua. Tutti gli sono andati contro per quanto accaduto in coppa, ma alla fine stasera ha avuto ragione lui. Contro il Leganés, adesso, cercherà di far vincere la terza partita di fila al Celta, cosa che non accade da molto tempo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*