Cardoso: “È il momento di tenerci tutti per mano, sappiamo il significato della parola Coraggio” – RC Celta Vigo Italia

Cardoso: “È il momento di tenerci tutti per mano, sappiamo il significato della parola Coraggio”

Domani alle ore 13:00 Miguel Cardoso debutterà davanti al pubblico di Vigo per la prima volta. Dopo averlo fatto ufficialmente con il Celta una settimana fa, senza fortuna, il tecnico portoghese potrà farlo stavolta con il supporto della gente che accorrerà al Balaidos per sostenere la squadra, ora in un momento difficile. Il tecnico ha presentato il match di domani contro l’Huesca ultimo in classifica in conferenza stampa. Cardoso ha visto bene la squadra in questa settimana, affermando come stiano migliorando nel collettivo: “Ogni giorno siamo sempre più forti di ieri perché ogni settimana stiamo creando un collettivo. Non è un collettivo creato da me, ma dai giocatori. Lo facciamo insieme, ma molto è merito loro”.

Interpellato su possibili nuovi a Gennaio, Cardoso ha avuto la bocca cucita, dicendo che di certo non può spiattellare ai quattro venti ciò che pensa e ciò che ha detto alla società: “Queste sono cose di cui parlo con la società e di certo non posso dirlo ed al momento non c’è bisogno di fare una riflessione in questo senso. Il mio obiettivo è come fare a migliorarci, come rendere migliore quello che ho a disposizione”.

Per la partita di domani, Cardoso ha recuperato pienamente Fran Beltrán, la cui presenza è fondamentale nel centrocampo del Celta e contro la Real la sua assenza è pesata molto, mentre per Lobotka e Jensen ci vorrà ancora un po’ di tempo, con il primo che tornerà prima di Natale e con il secondo che potrebbe tornare quantomeno in gruppo stando a quanto affermato dallo stesso Cardoso. Il tecnico portoghese è contento di riavere Fran Beltrán in squadra: “Eravamo corti a centrocampo e con lui abbiamo la possibilità di escogitare altre soluzioni, questo è molto importante. Avere più soluzioni è importante all’interno di una partita”.

Cardoso ha poi chiamato a raccolta tutti i tifosi, invitando a sostenere la squadra dal primo all’ultimo minuto: “I tifosi devono essere forti e stare vicino alla squadra. È il momento che tutti ci prendiamo per mano, tutti sappiamo il significato della parola ‘Coraggio’. Il mio debutto non è importante, la cosa importante è che sappiamo l’obiettivo che abbiamo avanti, lo spirito della squadra è forte. In questi momenti la vicinanza dei tifosi è importante, proprio e soprattutto in questi momenti. Ho già visto qualche volta la tifoseria del Celta, è una curva che dà molto calore e spero che domani dimostrino tutto il loro spirito”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*