Le pagelle di Celta 2-4 Real Madrid: bene Brais, Aspas non incide. Cabral da horror, Hugo Mallo unica luce in difesa – RC Celta Vigo Italia

Le pagelle di Celta 2-4 Real Madrid: bene Brais, Aspas non incide. Cabral da horror, Hugo Mallo unica luce in difesa

Sergio Alvarez 5: parte bene con una grande parata su Benzema, poi si prende quattro reti su cui poteva far poco.

Hugo Mallo 6,5l’unica luce del quartetto difensivo. Segna il gol che ridona speranza ai suoi, ma alla fine serve a poco.

Cabral 3: tiene in linea Benzema sul primo gol, commette l’autogol che porta il Madrid sul 2-0 e poi, per coronare una prestazione orribile, si fa anche espellere. 

Roncaglia 4: lascia completamente da solo il suo compagno di reparto che fa più danni della grandine. Talmente fuori dal gioco che sembrava di giocare in 10.

David Juncà 5: leggermente meglio rispetto ai due centrali, ma in generale prestazione insufficiente. Dalla sua parte il Madrid fa quello che vuole e regala anche un penalty.

Brais Mendez 6,5: uno dei migliori. Fornisce l’assist per il gol di Hugo Mallo e segna il suo terzo gol consecutivo, festeggiando al meglio la prima convocazione in nazionale.

Okay 5: buon primo tempo del turco, meno la ripresa dove sbaglia molti appoggi.

Fran Beltrán 5: non un grande match per il numero 8, poco presene nella manovra ed inghiottito dal centrocampo blanco.

Boufal 4: il marocchino alterna buone partita a prestazione indecorose. Esce all’ora di gioco dopo una bruttissima partita.

Iago Aspas 5: anche Iago è apparso molto in ombra contro il Madrid. Quando non gira lui, non gira la squadra e questa dipendenza non va bene.

Maxi Gomez 4: una delle peggiori prestazioni dell’uruguaiano da quando è a Vigo. Pochissimi i palloni toccati e non ha neanche un’occasione per segnare.

Emre Mor 4: entra al posto di Fran Beltrán al 63′. È entrato davvero? Non lo si vede quasi mai e non incide per nulla.

Hjulsager 4: entra al 63′ al posto di Boufal e lo copia, giocando davvero una brutta partita. 

Mohamed 5: i cambi hanno peggiorato la partita anziché migliorarla. Il mister non era in panchina stasera e non si sa se ciò possa aver influito. Deve assolutamente risollevare la squadra, bisogna lottare per l’Europa, non per la salvezza!

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*