Il cuore da solo non basta: il Real Madrid trionfa 4-2 – RC Celta Vigo Italia

Il cuore da solo non basta: il Real Madrid trionfa 4-2

Sconfitta pesante per il Celta Vigo che non gioca una brutta partita, ma le lacune difensive lo portano a perdere 4-2 contro il Real Madrid. I Celestes ci hanno messo più cuore che tecnica, soprattutto dopo il 2-0 blanco, ma da solo non basta se si vuole vincere contro il Real Madrid. La sensazione, però, è che questa squadra può fare bene, lo si è visto nelle ultime partite e dopo la sosta ci saranno sfide importanti che diranno a cosa può ambire quest’anno.

La partita contro il Real è difficile sin dai primi minuti, con i Blancos che sfiorano subito il vantaggio con Benzema che ha voglia di segnare e si vede ed al 3′ manda di pochissimo il pallone sul fondo oltre il palo destro. Il Real fa la partita ed il Celta tenta di far male con la sua velocità in ripartenza, ma la prima occasione per i Celestes arriva da corner al 20′ con un palo pieno colpito da Okay, complice la deviazione di Sergio Ramos che rischia di beffare Courtois. Passano sessanta secondi ed il Madrid trova il vantaggio: assist al bacio di Modric che mette Benzema davanti alla porta ed il francese non può sbagliare.

Il Celta subisce il gol e non riesce ad avere una reazione convincente ed al 35′ viene graziato da Kroos che si divora un gol a porta vuota spedendo alto sulla traversa dopo aver ricevuto palla da uno scatenato Benzema. Sul finire del primo tempo, i Celestes vanno vicini al pari con un tiro di Brais Mendez, ma Courtois è bravo a deviare in corner. Il primo tempo si chiude con il Madrid avanti, ma Balaidos applaude comunque i suoi ragazzi.

L’inizio della ripresa è esattamente come quello del primo ed è ancora Benzema a sfiorare il raddoppio con un gran destro a giro che termina sulla traversa. Raddoppio ritardato solo al 56′ quando Benzema entra in area, manda al bar i marcatori con una finta e tira trovando l’opposizione di Sergio Alvarez. Il pallone passa, però, sotto le gambe del Gato de Catoria, sbatte sul palo e poi su un disastroso Cabral che fa autogol. Il Celta non ci sta e stavolta reagisce trovando il 2-1 cinque minuti più tardi con una combinazione vincente tra Brais ed Hugo Mallo, con il capitano che batte Courtois.

Mohamed (non presente in panchina poiché espulso) decide quindi di rendere il Celta più offensivo, inserendo Emre Mor ed Hjulsager, togliendo Boufal e Fran Beltrán. Tuttavia, il Real Madrid resiste agli assalti e non va troppo in sofferenza, con i Celeste che, come detto in apertura, attacca più con il cuore che con la tecnica. All’81’, però, si chiudono i giochi: fallo di Juncà su Odriozola, calcio di rigore per il Madrid e Sergio Ramos sentenzia il Celta, andando poi ad esultare poco sportivamente sotto il settore degli ultras del Celta, mostrando il simbolo del Madrid. Un gesto inutile e stupido da parte di un gran giocatore, ma piccolo uomo, non è mica un derby dove anche queste cose sopra le righe possono essere accettate!

Il Celta perde il lume della ragione e lo perde anche Cabral che si fa buttare fuori per la seconda volta in questa stagione. Nel finale c’è tempo per un gol per parte, col Madrid che sigla il 4-1 con Ceballos e poi il Celta trova il 4-2 con un tiro deviato di Brais Mendez. La partita si chiude con questo risultato, col Celta più vicino alla zona retrocessione che a quella europea. Dopo la sosta serve un riscatto immediato.

TABELLINO DELLA GARA

RC Celta 2-4 Real Madrid 23′ Benzema (M), 56′ Cabral (M, aut.), 61′ Hugo Mallo (C), 83′ Sergio Ramos (M), 90’+1 D. Ceballos (M), 90’+3 Brais Mendez (C)

RC Celta (4-4-2): Sergio Alvarez; Hugo Mallo, Cabral, Roncaglia, David Juncà; Brais Mendez, Okay, Fran Beltrán (dal 63′ Emre Mor), Boufal (dal 63′ Hjulsager); Iago Aspas, Maxi Gomez. All. Antonio Mohamed

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Odriozola, Nacho (dal 71′ Asensio), Sergio Ramos, Reguilon (dal 45′ Javi Sanchez); Modric, Casemiro (dal 19′ D. Ceballos), Kroos; Lucas Vazquez, Benzema, Bale. All. Santiago Solari

MVP: Benzema

Arbitro: Alberto Undiano Mallenco (Pamplona)

Ammoniti: Reguilon (M), Cabral (C), Hugo Mallo (C), David Juncà (C), Javi Sanchez (M)

Espulsi: Cabral (C)

Stadio: Balaidos (Vigo)

Spettatori: 21.184

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*