Iago Aspas travolge l’Eibar: il Celta vince 4-0 e Mohamed salva la panchina – RC Celta Vigo Italia

Iago Aspas travolge l’Eibar: il Celta vince 4-0 e Mohamed salva la panchina

Almeno per adesso, Mohamed continuerà ad essere l’allenatore del Celta Vigo. Dopo tre pareggi e tre sconfitte, i celestes tornano alla vittoria schiantando con un netto 4-0 l’Eibar. Il risultato largo, tuttavia, non deve nascondere ciò che è stata una partita dove la poca concretezza degli avversari ha fatto la differenza.

Senza Maxi Gomez ancora fermo ai box, il tecnico argentino si è affidato a Iago Aspas come prima punta ed il simbolo del celtismo lo ha ripagato come meglio non poteva: con una tripletta da urlo. Come ha detto il tecnico avversario Mendilibar in conferenza stampa, Aspas è l’anima di questa squadra che scende in campo e si affida al suo miglior giocatore, forse in maniera troppo esagerata ed a volte paga spesso dazio, finendo per perdere alcune partite quando non è in forma. Anche oggi, senza Aspas, probabilmente il Celta non ce l’avrebbe fatta a vincere questa partita che si è messa subito in discesa grazie ad un sinistro fenomenale del Genio de Moaña che supera Riesgo con un magnifico lob e fa 1-0 4′.

Dopo la rete, però, il Celta tira i remi in barca ed è l’Eibar a fare la partita. Il club basco ha subito due occasioni per poter pareggiare il match prima con Sergi Enrich e poi con De Blasis, ma entrambi falliscono, puntando troppo su Sergio Alvarez. Al 24′, l’Eibar ha un’altra occasione Diop, ma il colpo di testa del senegalese finisce largo sul fondo. I baschi continuano a fare gioco per trovare la via del pareggio, ma al 36′ perdono ingenuamente palla a centrocampo, Brais Mendez lancia Iago Aspas che vede il portiere fuori dai pali e segna da quasi 30 metri, scatenando Balaidos. Pur non del tutto meritatamente, il Celta chiude avanti il primo tempo per 2-0, con l’Eibar che avrebbe meritato qualcosa di più.

Nella ripresa, i baschi partono forte per cercare il gol che riaprirebbe i giochi, senza tuttavia riuscire ad essere efficaci come nel primo tempo e le occasioni per segnare sono più poche. A peggiorare la situazione per l’Eibar è il tris che il Celta cala al 56′ con una bordata di Brais Mendez dal limite, arrivata dopo una splendida galoppata di Hugo Mallo, autore di un gran match. Il canterano mette così la parola fine alla partita ed i baschi, nonostante i cambi, non riescono a reagire dal punto di vista psicologico. Per vedere un nuovo tentativo dell’Eibar bisogna aspettare l’80’, quando Sergio Alvarez manda efficacemente in corner il tentativo di Ruben Peña. Due minuti più tardi, dall’altro lato del campo, Arbilla la combina grossa quando cerca di servire con un passaggio debole il proprio portiere. Peccato che da quelle parti c’è Iago Aspas che ne approfitta, scarta Riesgo, ed infila il pallone sotto la traversa per firmare il 4-0

El diez non è sazio e sessanta secondi dopo cerca anche il 5-0, ma dopo essere stato servito da uno splendido assist di tacco di Brais Mendez, angola troppo il pallone. Dopo questo tentativo, Mohamed decide di farlo uscire per fargli dedicare una bellissima standing ovation di Balaidos che si alza in piedi per il suo gladiatore, divenuto padre per la seconda volta della bellissima Mia, alla quale ha dedicato le reti. Con l’uscita di Aspas, l’Eibar tira un sospiro di sollievo e riesce ad evitare altre reti fino alla fine del match. Se Mohamed siederà ancora sulla panchina lo deve a Iago Aspas, ma il Celta non ha giocato una grandissima partita, dimostrando ancora carenze difensive. Tuttavia, con la vittoria si lavora meglio e non subire gol fa bene al morale. Il Celta deve ripartire da questa vittoria e provare a confermarsi prima in coppa contro la Real Sociedad e poi in campionato col Betis.

TABELLINO DELLA GARA

RC Celta 4-0 SD Eibar 5′, 36′, 82′ Iago Aspas, 56′ Brais Mendez

RC Celta (4-3-3): Sergio Alvarez; Hugo Mallo, Cabral, Roncaglia, David Juncá; Lobotka, Fran Beltrán, Brais Mendez; Emre Mor (dal 74′ Okay), Iago Aspas (dall’85’ Eckert), Boufal (dall’81’ Sisto). All. Antonio Mohamed

SD Eibar (4-4-2): Riesgo; Peña, Bigas (dal 68′ Sergio), Arbilla, José Angel (dal 68′ Cucurella); Orellana, Diop, Jordán, De Blasis; Kike, Sergi Enrich (dal 57′ Charles). All. José Luis Mendilibar

MVP: Iago Aspas

Arbitro: José Luis Gonzalez Gonzalez (Ponferrada)

VAR: Juan Martinez Munuera (Benidorm)

Ammoniti: –

Espulsi: –

Stadio: Balaidos (Vigo)

Spettatori: 15.509

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*